LA STORIA

 

 

QUATTRO GENERAZIONI DI PASSIONE

 

Mio padre, che oltra all’azienda agricola possedeva una salumeria, ci disse di dedicarci soltanto al vino. «Troppo lavoro, anche durante le feste», diceva. Così, oggi lavoriamo sette giorni su sette, 365 giorni all’anno in vigna e cantina

Marco Faccenda, titolare Cascina Chicco

 

 

Facciamo il vino da tre generazioni. Da quando il nostro avo, Ernesto Faccenda, negli anni ’50 acquistò il primo ettaro di terreno a pochi passi da Canale d’Alba, nel cuore del Roero, e cominciò a produrre Nebbiolo e Barbera. Da allora, non abbiamo mai smesso di appassionarci a questo mestiere e di approfondire la conoscenza della nostra terra.

 

La riorganizzazione aziendale e la modernizzazione della nostra Cascina cominciarono negli anni ’80, grazie al lavoro di Federico Faccenda, figlio del fondatore. Fu lui il primo a condurre gli investimenti che portarono Cascina Chicco a modernizzare la produzione in seguito agli ottimi risultati ottenuti dal Roero Arneis Docg, volano dell’economia locale e motore di crescita professionale in campo vitivinicolo.

 

In quegli anni, Federico aiutò i figli Enrico e Marco Faccenda ad entrare in Cascina Chicco, coinvolgendoli nel rinnovamento dell’azienda e permettendo loro di apportare nuove energie, nuovi obbiettivi e una rinnovata voglia di comunicare il proprio territorio attraverso i vini. Ancora oggi padre e figli lavorano a stretto contatto, rinnovando la tradizione famigliare che ha permesso a Cascina Chicco di diventare un punto di riferimento per tutto il Roero.

 

Da quel primo fazzoletto di terra agli oltre 40 ettari che oggi coltiviamo e vinifichiamo direttamente, da una paio di vini rossi in damigiana alle 11 etichette che produciamo per un totale che supera le 350 mila bottiglie all’anno, la nostra storia dimostra che abbiamo sempre cercato di migliorarci e offrire prodotti di assoluta eccellenza, ricercati e riconosciuti dal mercato.